extension.gnome.org: la rivoluzione che nessuno nota

Riassunto:

In principio c’era gnome2, che era figo ma parecchio figo, ma un po’ vetusto.

Dopo venne gnome3, che era al passo coi tempi ma ancora da rifinire con martelletto e scalpelletto.

Nel mentre che si aspettava, i bravi designatori (designer in inglese) di Gnome3 pensarono bene di dare la possibilità ai loro volenterosi utenti di estendere le funzionalità del desktop environment tramite estensioni.

Nulla di nuovo, le estensioni non le hanno certe inventate loro. Quindi il bravo gnomo avvierà il suo gestore pacchetti, uno dei tanti, della sua distro preferita, una delle tante, e installerà la sua brava estensione, sperando che sia stata pacchettizzata (non è detto) e che sia all’ultima versione (non è detto).

Da pochi giorni però c’è una novità: è attivo il sito https://extensions.gnome.org/ (occhio, è in versione alpha) che raccoglie tutte le estensioni create dagli sviluppatori, permette di conoscerle, votarle, commentarle (tutto molto social, nevvero?) e, soprattutto, INSTALLARLE!!!

Ora, al netto di dubbi più o meno legittimi sulla sicurezza di installare software da un sito, la novità che sfugge a tutti è che questa è la prima volta a memoria d’uomo (correggetemi se sbaglio)¹ che è possibile installare software in maniera distro-agnostica!!!

Non importa che distro stai usando, può essere pure vattelapesca-linux (ottima distro invero), basta accedere al sito, mirare, cliccare e… ecco qui, la tua bella estensione automagicamente installata e attiva.

Non solo, oltre ad installare nuove estensioni, e possibile anche comodamente gestire quelle già installate, attivarle, disattivarle, eliminarle. Tutto da una semplice pagina web, comoda, fascinosa e semplice da usare.

Conclusione: hai flessibilità (ti scegli la distro che più ti garba) e unicità (le estensioni che vuoi sempre disponibili) insieme, mica male eh?

Enjoy!

¹ certo i file binari installabili su qualsiasi distro esistono da tempo, ma non sono per nulla integrati nel sistema operativo e solitamente li si evita come la peste…

Questa voce è stata pubblicata in informatica, linux e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a extension.gnome.org: la rivoluzione che nessuno nota

  1. Pingback: Aggiungiamo un po’ di Unity in Gnome Shell « La concoide

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...