Come usare più distro Linux e mantenere sincronizzati i propri programmi

Salve a tutti!
Questo pezzo è una premessa ad un altro che scriverò a breve sulla modifica dei PKGBUILD in archlinux.

Una delle cose che preferisco di Linux è la possibilità di ‘saltimbancare’ tra diversi programmi, desktop environment, distribuzioni etc.

Questo mi porta ad avere almeno 2 distro contemporaneamente sul computer di lavoro. In questo periodo ho infatti installati e pronti all’uso elementary OS luna beta e l’onnipresente rolling release archlinux. Oltre a windows 7 che però non fa testo, specie in questo post.

Ora, il problema di quest’approccio è che anche usando gli stessi programmi in entrambi gli OS, questi non vengono sincronizzati.

Facciamo un esempio con Thunderbird, il mio amato client email.
Immaginiamo di stare su elementary OS: scarico la posta e la leggo.
Se poi mi sposto su archlinux, aprendo Thunderbird e scaricando la posta otterrò che tra i messaggi nuovi avrò anche quelli già scaricati (e letti) su elementary OS. Cosa fastidiosa direi, che vanifica il divertimento di utilizzare più distro sul proprio computer.
Stesso discorso lo si può fare con Liferea, il mio lettore di feed RSS.

Ora, il problema non è comune solo al mondo Linux: tutti noi accediamo ai nostri dati (email, feed, bookmarks) da diversi dispositivi e da diversi OS. I modi per risolverlo sono i più svariati, solitamente ci si appoggia alla “nuvola” (cloud computing) e ad opportune opzioni di sincronizzazione dei vari programmi.Fortunatamente però, nel caso specifico di distro Linux si può ovviare al problema in modo banale e senza far passare i nostri dati attraverso oscure connessioni ad internet: basta far condividere la cartella impostazioni del programma tra i due OS.Ogni programma infatti salva le proprie impostazioni nella home dell’utente (solitamente in ~/.nomeProgramma o in ~/.config/nomeProgramma)

 nota 1: ~ è usato in Linux per indicare la home dell’utente, nel mio caso equivale a /home/medeo

nota 2: una cartella il cui nome inizia con il punto (.) in Linux è una cartella nascosta, se siete nella vostra home e non vedete le cartelle di configurazione provate a premere CTRL+H😉

Per esempio liferea salva i propri dati in ~/.liferea_1.8, quindi basta creare un collegamento (a.k.a. link simbolico) tra queste cartelle per fare in modo che i programmi siano automaticamente sincronizzati!

Entriamo nello specifico.

  • Indichiamo i due OS con OS_1 e OS_2.
  • Definiamo con OS_1 il sistema operativo principale (solitamente quello che usiamo più spesso e che prevediamo starà più a lungo sul nostro hard disk) in cui tenere le cartelle reali di configurazione. In OS_2 avremo i collegamenti alle cartelle reali.
  • Prerequisito  per questa operazione è che i due OS ‘si vedano’, ossia che posso accedere ai dati di OS_1 da OS_2 e viceversa. Se non si vedono consultate questa guida o chiedete nei commenti.
  • Non è strettamente necessario che i programmi installati nei due OS siano alla stessa versione: il trucchetto solitamente funziona anche tra versioni diverse dello stesso programma, tranne eccezioni.

Ora vediamo come eseguire l’operazione per Liferea, la cui cartella di configurazione si trova nella home utente.

L’operazione può essere compiuta da file manager o da terminale, vediamo come:

dal file manager di OS_2 (l’OS secondario) procediamo come segue:

1) rinominiamo ~/.liferea_1.8 in ~/.liferea_1.8_BACKUP
2) creiamo nella nostra home un collegamento alla cartella .liferea_1.8 di OS_1
3) testiamo che tutto sia andato come deve
4) cancelliamo tranquillamente la cartella di backup creata al punto 1

come eseguire le operazioni sopra indicate dipende ovviamente dal file manager che usate.

da terminale invece procediamo come segue:

1) creiamo una copia di backup della configurazione semplicemente rinominando la cartella relativa

mv ~/.liferea_1.8 ~/.liferea_1.8_BACKUP

2) creiamo il collegamento alla cartella di configurazione di OS_1.

ln -s /path_per_OS1_home/.liferea_1.8 ~/

(nel mio caso path_per_OS1_home è /archHome/medeo)

3) lanciamo il programma e vediamo se tutto è ok

liferea

4) se tutto ok cancelliamo la cartella di backup precedentemente creata

rm -r ~/.liferea_1.8_BACKUP

Un altra alternativa sarebbe quella di condividere l’intera home tra i due OS, magari ponendo quest’ultima in una postazione separata; Questa soluzione però comporta problemi in caso di Desktop Environment differenti, o di versioni differenti dello stesso DE.

Spero di essere stato utile, se avete dubbi… beh, i commenti sono li apposta per voi🙂

Questa voce è stata pubblicata in informatica, linux, mini guide e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...